VOLONTARI VAGABONDI A RIACE, IL PAESE DELL’ACCOGLIENZA

VOLONTARI VAGABONDI A RIACE, IL PAESE DELL’ACCOGLIENZA

Continua il viaggio di Volontari Vagabondi, che arrivano a Riace, accolti con entusiasmo dalla comunità multietnica del comune guidato dal sindaco Mimmo Lucano. Il paese è divenuto noto in tutto il mondo per il suo esempio di integrazione ed accoglienza dei migranti e rifugiati. Molti sono ,nel piccolo paese, i residenti extracomunitari che beneficiano in questa giornata dello screening oculistico gratuito per la prevenzione delle malattie come la retinopatia, la maculopatia, la vasculopatia: su 54 utenti, ben 33 sono persone di origine straniera. Il dottore Polito accoglie tutti con un sorriso, mentre bambini chiassosi giocano fuori nel cortile del Municipio che si affolla di persone, tutte in attesa per la visita. Volontari Vagabondi, ancora una volta, centra il suo obiettivo, essere vicino al prossimo, essere accanto a chi è in difficoltà, a chi è ai margini della vita sociale, grazie al servizio encomiabile dei volontari professionisti che, come il dottore Polito, hanno detto sì senza riserve, perché “Vi è più gioia nel dare che nel ricevere”.

Giornata della prevenzione a Caraffa del Bianco: l’utilità sociale di Volontari Vagabondi

Giornata della prevenzione a Caraffa del Bianco: l’utilità sociale di Volontari Vagabondi

Volontari Vagabondi fa tappa a Caraffa del Bianco, piccolissimo comune alle pendici dell’Aspromonte ,con una popolazione di circa 600 abitanti. Dalle prime ore del mattino, una ventina di persone, quasi tutte anziane, attendono nell’ambulatorio della guardia medica locale. Per loro il tempo è una variabile lenta da trascorrere, quando si è  anziani e si vive in un  piccolo borgo,ogni occasione di socializzazione diventa importante. Il dottore Polito,medico oculista volontario, le accoglie sorridente, le ascolta, con grande professionalità ed umanità, perché ognuno ha la propria storia da raccontare, in questa caldissima mattina di fine maggio. A Caraffa del Bianco Volontari Vagabondi dimostra ancora una volta la propria utilità sociale.La manager del progetto dott.sa Monica Moscia è sorridente ed afferma “Grazie a questa giornata della prevenzione si è potuto offrire alla cittadinanza un servizio importante di prevenzione medica con lo screening oculistico itinerante gratuito per patologie come la retinopatia diabetica, maculopatia, vasculopatia. Alcune delle persone raggiunte oggi, infatti, non avevano mai effettuato un controllo alla vista e diverse non si facevano controllare ormai da svariati anni. Un grazie particolare va al dottore Polito Roberto, per il servizio volontario gratuito reso, all’Amministrazione locale con il sindaco Dott. Marrapodi Umberto Stefano, al dott. Toscano Antonino, per la disponibilità dimostrata.” Un percorso iniziato da oltre un anno, con grandi risvolti sociologici, come spiega il responsabile della comunicazione dott. Fulvio D’Ascola”Lo screening oculistico è l’arma vincente della prossimità e grazie all’azione del dott. Polito,il territorio della Locride ha avuto la possibilità di avere l’opportunità di avere visite oculistiche gratuite per quelle fasce di popolazione debole ed anziana,che a volte è penalizzata dalle distanze tra periferia e centro nella fruizione dei servizi”. Questo è Volontari Vagabondi, l’evoluzione della solidarietà, un progetto ideato per migliorare la qualità della vita delle persone più ai margini, in difficoltà, una scommessa vinta come dimostrano i numeri ad oggi raggiunti: oltre 1.500 persone sottoposte a screening visivo, oltre 300 utenti beneficiari delle consulenze itineranti nei 20 comuni della rete sociale costruita in tutti questi mesi.

Camini,la perfetta osmosi tra la diagnosi di malattie oculistiche e l’empatia tra istituzione e popolazione.

Camini,la perfetta osmosi tra la diagnosi di malattie oculistiche e l’empatia tra istituzione e popolazione.

Esistono luoghi che non fanno parte della geografia vissuta  sulle prime pagine dei giornali.Luoghi dove il silenzio dei vicoli del borgo,sono spezzati dagli sguardi su portoni e finestre colorate. Quando il tempo si ferma su balconi di gerani e vestiti e stoffe colorate,in una commistione tra diverse etnie,con la tradizionale accoglienza calabrese che a queste latitudini si traduce in un’amministrazione comunale attiva e fattiva con il sindaco Pino Alfarano e la sua vice avv. Tiziana Megale,che sono il trait d’union tra politica e impegno solidale e sociale , con l’Eurocoop Servizi Cooperativa Sociale “Jungi Mundi” Camini del presidente Rosario Zurzolo che gestisce lo S.P.R.A.R. di Camini,che ha portato sul territorio nuove motivazioni e segmenti importanti di aggregazione.Il progetto Volontari Vagabondi,sostenuto da Fondazione Con il Sud ,svolge una delle sue ultime tappe dello screening oculistico sul diabete,sulle vasculopatie e sulle maculopatie,nella sala Polifunzionale che dalle prime ore del mattino segna le presenze di molte persone. Il dott. Roberto Polito ,con estrema professionalità e meticolosita,riesce a visitare 45 persone,tra cui diversi beneficiari dello S.P.R.A.R., diagnosticando 25 criticità visive di una determinata importanza,esaltando così l’opportunità regalata alla popolazione con lo screening gratutito. “Anche oggi siamo contenti- afferma la manager Monica Moscia- il nostro obiettivo è stato  ancora centrato, nel raggiungere luoghi in cui  esiste una popolazione anziana, che attraverso le nostre visite è riuscita a sapere che ci sono delle problematiche importanti da risolvere a livello oculistico e ringrazio tanto il dott. Roberto Polito ,medico oculista volontario,che con il sorriso e la simpatia è riuscito a visitare persone in modo continuo dalle ore 9.30 alle 13.50.Un grande ringraziamento al sindaco Pino Alfarano e al vice sindaco Tiziana Megale,persone speciali che ci hanno accolto in modo professionale e affettuoso.”

San  Giovanni di Gerace ,un piccolo paese con una grande partecipazione allo screening oculistico gratuito

San Giovanni di Gerace ,un piccolo paese con una grande partecipazione allo screening oculistico gratuito

Grande partecipazione a S.Giovanni di Gerace per lo screening oculistico gratuito del progetto  “Volontari Vagabondi” sostenuto da Fondazione Con il Sud. Il piccolo paese in provincia di Reggio Calabria, di circa 500 abitanti, situato nella Vallata del Torbido, posizionato a circa 10 km di distanza sia dalla costa del mare Jonio, che dalle splendide montagne delle Serre.
Lo screening del fondo oculare  ha interessato 42 persone del comune di S. Giovanni di Gerace, per lo più adulti ed anziani a cui sono state riscontrate diverse patologie,tra le quali  retinopatia diabetica e soprattutto vasculopatia a diversi stadi. Una parte degli utenti non hanno presentato alcun problema al fondo oculare (esito negativo).Hanno poi usufruito del servizio gratuito reso dal dott Polito anche 13 ragazzi della scuola primaria di S. Giovanni di Gerace accompagnati dalla professoressa Natalone Giuditta, tutti con screening ad esito negativo.Ringraziamenti vanno al sig. sindaco Dott Avv Pino Vumbaca, all’assessore alla cultura dott. Maria Teresa Carabetta, alla responsabile area ammnistrativa dott Maria Rosa Vumbaca.
A Lazzaro con 139 visite si raggiunge il record di screening oculistico alla popolazione

A Lazzaro con 139 visite si raggiunge il record di screening oculistico alla popolazione

Centotrentanove visite oculistiche.Il volontariato vince la sfida della cittadinanza attiva ,con una grande sinergia tra le istituzioni e chi opera in prossimità tra la gente e il disagio sociale. Piazzale degli Eroi di Lazzaro ,è pieno di gente che attende pazientemente il proprio turno per essere visitata all’interno del camper oculstico del progetto   “Volontari Vagabondi”, sostenuto da Fondazione Con il Sud ,con l’organizzazione dell’associazione capofila A.Vo.N.I.D, del presidente Aldo Paolo Franco. Con l’attiva azione dell’amministrazione comunale con il sostegno all’iniziativa del sindaco dott. Giovanni Verduci e con l’azione territoriale del volontario Fortunato Vergine,insieme alla disponibilità del vicepresidente Adspem Zaccuri ,si realizza la migliore comunione di intenti nel fornire alla popolazione la possibilità di effettuare screening medico gratuito. La professionalistà del medico oculistico volontario,ha permesso la diagnosi precoce di malattie nei bambini ,ma anche un controllo delle patologie oculistiche in soggetti di età adulta. Una lunga giornata diversificata in due momenti.Al mattino dalle 9 alle 13, sul camper oculistico si sono  svolte la visite  alla popolazione ed ai bambini ,che hanno avuto il permesso di uscire momentaneamente dalla scuola accompagnati dai genitori.Nel pomeriggio dalle 15 alle 17,presso la sede Adspem,si è svolto lo screening oculistico per i soggetti affetti da diabete con il controllo del fondo oculare. La cittadinanza attiva e l’emersione dei bisogni ,unita alla cultura della prevenzione ,diventano la sfida vincente di un progetto di utilità sociale,giudicato esemplare da Fondazione Con il Sud,che prosegue il cammino nei territori della Locride ,con la prossima tappa a San Giovanni di Gerace per diffondere la cultura dell’evoluzione della solidarietà.

Screening oculistico al plesso della scuola elementare di Roghudi,l’importanza della prevenzione

Screening oculistico al plesso della scuola elementare di Roghudi,l’importanza della prevenzione

L’importanza della prevenzione delle malattie oculistiche si intensifica con l’azione capillare sul territorio.All’Access Point di Roghudi,il progetto Volontari Vagabondi,sostenuto da Fondazione Con il Sud,ritorna grazie alla sinergia con il sindaco Pierpaolo Zavettieri e con l’istituzione scolastica. Ottanta visite oculistiche,effettuate nell’arco della mattinata,con grande maggioranza per gli alunni della scuola materna e primaria.Presenti allo screening la manager del progetto Monica Moscia,il responsabile della comunicazione Fulvio D’Ascola ,l’animatrice territoriale Ida La Mantia e la volontaria Caterina Alecce.”Non si ferma l’azione sul territorio- afferma Monica Moscia – ringrazio sempre per la grande disponibilità il medico oculista che offre la sua professionalità con grande spirito di volontariato,sottraendo tempo alla sua attività professionale. Siamo ritornati a Roghudi per visitare gli alunni della scuola materna ed elementare,purtroppo per problemi logistici non dipendenti dalla nostra volontà,non è stato possibile visitare circa venti alunni della scuola media.Volontari Vagabondi da oltre un anno è in giro nei territori della Città Metropolitana di Reggio Calabria.Prossimamente saremo a Lazzaro di Motta San Giovanni,San  Giovanni di Gerace,Caraffa del Bianco,Camini e Riace.Stiamo puntando molto sulla prevenzione delle malattie oculistiche e grande è l’impegno del presidente dell’Avonid Aldo Paolo Franco,che è l’associazione capofila del progetto.”

Lettore di Pagina Press Enter to Read Page Content Out Loud Press Enter to Pause or Restart Reading Page Content Out Loud Press Enter to Stop Reading Page Content Out Loud Screen Reader Support

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi