Quando la prevenzione diventa importante.Centoundici visite oculistiche a Bova marina.

Quando la prevenzione diventa importante.Centoundici visite oculistiche a Bova marina.

La prevenzione visiva è fondamentale per un futuro migliore per le nuove generazioni. Quando sono assenti le istituzioni,supportate  da commissariamenti amministrativi,scende in campo il volontariato che si materializza con il progetto sostenuto da Fondazione Con il Sud ,denominato VOLONTARI VAGABONDI. A Bova marina,presso il piazzale dell’Istituto  Comprensivo  “Bova marina-Condofuri”, sono state effettuate dal camper medico attrezzato,  111 visite a studenti della seconda e terza media  ,estese anche ai docenti,al personale amministrativo e gente comune. Un grande lavoro d’equipe che premia l’azione di prossimità di Avonid  ,senza grandi referals di associazioni o club service,senza passarelle e slogan,ma con la forza dell’impegno reale e silente. La settima tappa del camper, segna la metà del cammino del tour tra i quattrordici comuni aderenti al progetto,con la preziosa collaborazione della prof.ssa Maria Elisabetta Iiriti,che ha coordinato le visite in camper ,in sostituzione della dirigente  Dott.ssa Irene Mafrici che ha accolto la richiesta progettuale. A gennaio,in una conferenza stampa saranno analizzati ed esposti i dati dello screening oculistico ,con l’analisi sociologica dell’influenza tra patologie,abitudini di vita e territorio,che sarà realizzata dal  sociologo dott. Fulvio D’Ascola responsabile della comunicazione del progetto,con l’analisi delle criticità delle zone di competenza ,con una mappatura delle difficoltà dell’emersione del disagio che sarà realizzata dal sociologo dott. Walter Sanpaolo animatore territoriale di Gioia Tauro e Rosarno.Il punto di forza che scardina le porte dell’apatia verso la prevenzione,è l’intuizione della progettista dott.ssa Monica Moscia ,manager del progetto che ha compreso la necessità di avviare l’azione di consulenze  e screening itineranti tra la popolazione ,ma con maggiore riferimento al mondo scolastico Da gennaio partirà un nuovo percorso che si affiancherà alle azioni del camper e dell’attività territoriale,grazie all’apporto dei medici oculisti volontari Dott. Roberto Polito e Dott. Giancarmine Giovannella,denominato “Sugar Eyes” che sarà rivolto ad una fascia di popolazione sofferente di una determinata patologia. Il brand “Volontari Vagabondi” entra nel cuore della gente ,sostento da Fondazione Con il Sud ,con l’organizzazione dell’associazione capofila Avonid,coadiuvata dalle associazioni partner Anpvi,Pro Loco Roghudi,Associazione Sociologi Italiani e Coop. Nautilius di Cardeto.

“DISABILITA’ :LIMITE O RISORSA”,il seminario del progetto VOLONTARI VAGABONDI , il mondo della solidarietà tra gli  studenti del Liceo Scientifico “L. Da Vinci “

“DISABILITA’ :LIMITE O RISORSA”,il seminario del progetto VOLONTARI VAGABONDI , il mondo della solidarietà tra gli studenti del Liceo Scientifico “L. Da Vinci “

“Disabilità :limite o risorsa “,apre la stagione delle divulgazioni culturali sulla disabilità del progetto sostenuto da Fondazione Con il Sud, denominato Volontari Vagabondi. Al Liceo Scientifico “ L. Da Vinci “,l’aula magna è piena di studenti,il 5 dicembre è la giornata del volontariato, ma è anche la ricorrenza del compleanno di un ex docente ,il prof. Saverio Catalano non vedente e molto apprezzato dai suoi studenti ,a cui è stato dedicato uno spazio con testimonianze emozionanti di colleghi,amici, ed ex alunni Nel tavolo dei relatori, siedono la manager del progetto dott.ssa Monica Moscia,il responsabile della comunicazione e sociologo dott. Fulvio D’Ascola,il dirigente scolastico a.r. prof Angelo Vecchio Ruggeri ex preside del liceo scientifico , il vicepreside prof. Pasquale  Spinella e la prof.ssa Carmela Ferro, vedova del prof. Saverio Catalano. Il  prof.  Spinella ,introduce l’incontro  ricordando il prof. Catalano leggendo brevi frasi di un libro.Il prof. Angelo Vecchio Ruggeri,richiama l’uditorio sull’importanza dei 12 articoli della Costituzione e sull’importanza della solidarietà verso chi ha meno opportunità a causa della disabilità. L’importanza della solidarietà è  evidenziata in differenti modi, iniziando con  l’illustrazione del progetto Volontari Vagabondi ,esplicato dalla dott.ssa Monica Moscia, che fa comprendere la sua strutturazione  ,con la rete di 14 comuni realizzata per creare un circuito di consulenze professionali ai disabili e ai disagiati sociali, evidenziando l’esigenza di emersione del disagio sociale ,creando cittadinanza attiva, ringraziando la vicepresidente locale ANPVI Maria Caterina Meduri per la collaborazione nella giornata della disabilità.Il dott. Fulvio D’Ascola  parla degli aspetti sociologici della disabilità, facendo vedere un filmato con Ray Charles,Ezio Bosso,Stevie Wonder e Michel Petrucciani, per testimoniare come le  limitazioni fisiche, possono essere superate grazie a forme di comunicazione che non necessitano di codici o linguaggi. Un breve filmato ricorda il prof.Saverio Catalano, con momenti di commozione in aula magna, si alternano in suo ricordo la prof. Catalano ex docente del Vinci e la prof.sa Catone che legge una lettera scritta dalla moglie  al marito ,concludendosi con la testimonianza di Basilio Oreste Foti, ex alunno  divenuto non vedente dopo una malattia. Il tema della disabilità, quale limite o risorsa viene affrontato dal prof. Giorgio Arcudi, non vedente, che in modo didattico e con interazione con gli studenti , testimonia le sue esperienze personali Tra gli alunni presenti in sala, Maria Laura Franco agisce,facendo vedere e toccare le tavolette Braille e gli altri strumenti di scrittura e lettura per non vedenti. L’ultimo spazio per fare capire come con diverse abilità si possono raggiungere validi risultati sportivi ,è dedicato alla bella testimonianza di Anna Barbaro atleta di Triathlon ,che con il sorriso tra le labbra parla della sua vita cambiata da vedente  a non vedente, con lo sport che le ha permesso di girare il mondo “Io e  il mio cane guida siamo sempre in giro,sorridendo e con entusiasmo da Rotterdam ad altre città europee.Bisogna sapere regalare la dignità.Perchè ogni disabile è soprattutto persona.” Inizia un nuovo percorso di prossimità nelle scuole per Volontari Vagabondi, il progetto sostenuto da Fondazione Con il Sud ,realizzato dall’associazione capofila AVONID con la collaborazione dell’ANPVI ,Pro  Loco Roghudi,Coop .Nautilius di Cardeto ed Associazione Sociologi Italiani,venerdì 15 dicembre prossimo appuntamento con la tappa del camper medico presso la scuola elementare di Bova Marina per lo screening oculistico gratuito.

Lettore di Pagina Press Enter to Read Page Content Out Loud Press Enter to Pause or Restart Reading Page Content Out Loud Press Enter to Stop Reading Page Content Out Loud Screen Reader Support

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi